Sardegna, meta per gli amanti degli sport acquatici

Sardegna sport acquatici

La Sardegna è un’isola meravigliosa e cresce il numero di italiani che se ne innamorano perdutamente. D’altronde l’offerta si adatta ad ogni fascia d’età e soddisfa gli amanti dell’acqua cristallina, della movida, del buon cibo tipico locale, degli scorci naturali, ecc.

Non si può non fare riferimento alle distese sabbiose sarde e alle sue acque colorate delle sfumature del blu e del verde senza approfondire il tema dello sport. È la Sardegna la terra ideale per chi pratica sport, nello specifico sport d’acqua. Il suo perimetro chilometrico e le sue coste sono il perfetto habitat per gli sportivi.

La Sardegna è la meta ideale per gli appassionati di diving, vela, kitesurf, ecc. Di seguito qualche consiglio utile di viaggio e un approfondimento sugli sport d’acqua da praticare in Sardegna.

Come raggiungere la Sardegna

Attraversare il Mediterraneo e raggiungere l’isola non è un viaggio particolarmente faticoso o dispendioso. Come per tutti i viaggi diventa, però, fondamentale organizzarsi per tempo così da risparmiare sul costo finale e scegliere la soluzione più idonea alle proprie richieste. Aereo, traghetto e nave sono i tre mezzi che consentono di andare e venire dall’isola e ognuno ha i proprio vantaggi e offre servizi differenti.

Se sei uno sportivo che ha scelto la Sardegna come destinazione della propria vacanza o sei semplicemente interessato a metterti in gioco nel mondo degli sport acquatici allora prenota il biglietto nave per la Sardegna. Il contatto visivo con l’acqua sarà l’inizio perfetto per un viaggio all’insegna di onde, boccali da immersione, remi. Inoltre la nave è il mezzo più adatto per chi preferisce investire un po’ di più e ottenere un numero di servizi maggiormente vario e personalizzato.

Quali sport d’acqua praticare sull’isola

Sono tanti gli sport d’acqua che si possono praticare sull’isola e altrettante le organizzazioni che noleggiano l’equipaggiamento e gli strumenti necessari ad ogni sport e che dispongono di esperti istruttori, i quali affiancano i dilettanti o consigliano gli esperti. Ecco alcuni degli sport più interessanti da praticare in Sardegna.

Diving

Il diving è una delle attività più praticate sull’isola. Infatti i migliori hotel organizzano dei corsi specifici per insegnare le tecniche di immersione ai principianti o fornire approfondimenti agli esperti. Alcuni corsi prevedono alla fine il rilascio di una certificazione, un souvenir alquanto singolare da mettere in valigia. Fondali, pesci, rocce e coralli saranno gli amici che si incontreranno durante questo “viaggio”.

Vela

La vela è uno sport che i sardi apprezzano particolarmente per la presenza di venti favorevoli che alimentano l’adrenalina e non rendono l’esperienza mai uguale a se stessa. Durante una vacanza breve in Sardegna si ha la possibilità di frequentare un corso base che consente di familiarizzare con il linguaggio di bordo e apprendere le prime tecniche relative alle manovre con conduzione guidata. Se ci si ferma in Sardegna per un periodo medio-lungo allora si potrebbe passare all’acquisizione della tecnica di virata.

Kitesurf

Uno sport non semplice che necessita di pratica e di equilibrio, ma che offre davvero tanto divertimento. Il vento deve essere abbastanza intenso per agevolare il kitesurf ed è preferibile che soffi parallelamente o in diagonale rispetto alla spiaggia. Per chi non lo sapesse il kitesurf è un’alternativa al classico surf: il surfista sopra la tavola mantiene in cielo un aquilone colorato.

Il Messaggero Italo-Peruviano è il giornale online della comunità italiana.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Comment moderation is enabled. Your comment may take some time to appear.